Un 2021 americano

america nov 19, 2020

Ebbene sì, il mio trasferimento permanente negli Stati Uniti è stato posticipato. Sarei dovuta partire a ottobre 2020, ma come sapete lo scorso marzo è scoppiata una pandemia che ha messo sottosopra ogni angolo del pianeta, e i miei piani, come quelli di tutti, sono stati rivoluzionati. All'inizio, fiduciosa, avevo pensato che entro gennaio 2021 mi sarei potuta trasferire, ma il mio visto non è ancora stato processato del tutto. Già, è tutto fermo, anche le ambasciate – per una ragione che non mi riesco a spiegare, onestamente.

Comunque, io e il mio fidanzato supponiamo (e speriamo) che entro la fine del 2021 potrò andare negli Stati Uniti, con un anno di ritardo, per cominciare a vivere insieme a lui la vita che desidero ardentemente. Nell'attesa che ciò avvenga, ho avuto un'idea semi-originale e la voglio condividere qui. L'intento è quello di rendervi partecipi del mio entusiasmo e della mia ansia di vivere l'avventura che avevo pianificato con Joaquin, il mio fidanzato, nella speranza che le cose tornino alla normalità prima del previsto: non solo per noi ma per tutti.

La fantomatica idea non è altro che un programma di lettura tutto americano: sono stata ispirata da un paio di articoli a riguardo, uno di questi è di Forbes e l'altro di USA Today. In entrambi vengono menzionati i 50 stati americani e a ciascuno è assegnato un libro. Quindi 50 books for 50 states. Leggere 50 libri in un anno, per me, è impossibile – sono lenta e se manca l'ispirazione non combino nulla per giornate intere. E poiché mi piace variare libri, ho pensato di dedicarmi solo a 20 stati americani, di modo che posso comunque leggere qualcosa di Tolstoj e altri scrittori che adoro e che so di voler approfondire l'anno prossimo. La modalità con cui ho scelto uno stato piuttosto che un altro è molto easy: ho scelto quelli che mi incuriosiscono, che mi piacciono, che ho visitato e che vorrei visitare un giorno; mentre i titoli a loro assegnati provengono in parte dalla mia lunga lista di libri da leggere, e in parte da alcuni consigli letterari che ho trovato online.

Prima di elencare qui sotto il programma di lettura, ci tengo a fare una precisazione: sebbene le famose TBR mi affascinino parecchio, soprattutto quelle degli altri lettori, alla fine non le rispetto mai e mi fanno sentire frustrata al punto che penso che siano totalmente inutili, in quanto la lettura dovrebbe essere un'attività e un piacere liberi, spontanei e anarchici. Stare alle regole, quando si tratta di leggere, ricorda molto i compiti estivi di italiano e quella sensazione mi disgusta da morire. Quindi più che un programma di lettura, sarà una guida e una bussola con la quale mi orienterò nel 2021. Amo leggere e non vorrei mai che questa passione divampi per spegnersi nella noia del dovere.  

Altra precisazione, che è anche il motivo che rende quest'idea un po' originale, è che per ogni stato americano di cui leggerò un libro farò anche un dipinto, dato che mi sono innamorata della pittura a olio e nelle ultime settimane sono stata piuttosto produttiva e creativa! Tra l'altro, se vi interessa vedere i miei disegni potete visitare la mia pagina Facebook e il mio profilo Instagram.

Dopo questa lunga introduzione, ecco qui il mio programma di lettura americano '21 – sentitevi liberi di prendere qualche spunto e di farlo vostro! (Ah, naturalmente queste letture verranno fatte a partire da fine dicembre/inizio gennaio).

Alaska

"Il Richiamo della Foresta" di Jack London.

California

"The Mountains of California" di John Muir.

"Mountains of California" di John Muir.‌‌ Questo libro lo posseggo in inglese, l'ho acquistato a San Francisco nel 2019. 

Colorado

"Le nostre anime di notte" di Kent Haruf.

Georgia

"La Via del Tabacco" di E. P. Caldwell

Questo titolo non viene più stampato in Italia, infatti la mia copia è un'edizione Einaudi vecchiotta.

Hawaii

"Da qui all'eternità" di James Jones.

Libro di guerra, amicizia e amore. Ho apprezzato tanto il film.

Idaho

"Angle of Repose" di Wallace Stegner.

Wallace Stegner è un autore americano che ho cercato a lungo. In America entravo nelle librerie solo per sbirciare i suoi titoli. Là è molto famoso, qua un po' meno. Questo libro lo leggerò sul Kindle e mi aspetto qualcosa di bello. 

Illinois

"La Giungla" di Upton Sinclair.

Posseggo questo libro da parecchi anni. Quando l'ho comprato era scontatissimo, penso di aver speso 3 euro ed era nuovo di zecca. 

Maine

"The Stranger in the Woods" di Michael Finkel.

Questa è una biografia parecchio interessante, di quelle che piacciono a me; parla di un ragazzo che lascia tutto per addentrarsi nei boschi del Maine, dove vi vivrà per molti anni. L'ho acquistata dopo una serie di consigli letterari ricevuti online, è in inglese e posseggo la copia fisica. 

Massachusetts

"Vanità di Duluoz" di Jack Kerouac.

Ho comprato questo libro nella mia libreria preferita e indipendente che si occupa di vendere libri usati e rari a Reggio Emilia. Amo Jack, è il mio scrittore preferito quindi sarà un piacere leggere questo testo, il suo ultimo libro tra l'altro. 

Minnesota

"Freedom" di Jonathan Franzen.

Ho speso esattamente 2$ per questo libro. L'ho comprato presso la Public Library di San Diego nel 2019. C'è un negozietto, al piano terra, che vende libri a pochissimi dollari per sostenere la biblioteca pubblica. Avevo preso altri due titoli, che però ho lasciato in America, mentre questo di Franzen è l'unico ad essere tornato tornato in Italia con me, ed è giunto il momento di leggerlo! 

Mississippi

"L'urlo e il furore" di William Faulkner.

Lo avevo cominciato a leggere parecchio tempo fa per poi abbandonarlo miseramente poco dopo; onestamente ricordo questa lettura con sconforto, ma penso che stavolta riuscirò a terminarlo senza problemi! 

Montana

"A River Runs Through It" di Norman MacLean.

Il Montana è uno dei miei stati preferiti anche se non l'ho ancora visitato, ed è anche lo stato in cui mi piacerebbe vivere un giorno, possedere un ranch e condurvi una vita di natura, libri e arte. Ovviamente non potevo non scegliere "In Mezzo Scorre il Fiume". Ho visto il film, a mio parere molto bello, ma è ora di leggere il libro! 

Nebraska

"Una Signora Perduta" di Willa Cather.

Ho questo romanzo nella mia libreria da un sacco di tempo, lo avevo letto ma non ricordandomi più niente voglio ripassarlo

New Jersey

"4321" di Paul Auster.

I big books mi affascinano ma lo devo ammettere, un po' li temo. Sarà perché ho tanti libri non letti a casa e a volte mi prende l'ansia di leggerli tutti in un colpo solo, e quelli lunghi sono le vittime numero uno dato che tendo a lasciarli per ultimi. Ah, capire me stessa è una bella impresa...

New York

"La casa della gioia" di Edith Wharton.

Sembra una storia di quelle struggenti, malinconiche al punto da rimanerti dentro per settimane (o chissà, forse per sempre).

Ohio

"Amatissima" di Toni Morrison.

Oregon

"Mink River" di Brian Doyle.

Non conosco di preciso la trama onestamente, ma ho letto qualche parere online e mi sembra un libro delizioso. Vi farò sapere di più. Tra l'altro la copertina è meravigliosa – spero che non mi freghi.

Texas

Utah

"Everett Ruess. A Vagabond For Beauty" di W. L. Rusho.

Inizialmente non era sicura di scegliere questa biografia, che ho cominciato a leggere ma non ho terminato. L'altra opzione era il libro "Desert Solitaire: A Season in the Wilderness" di Edward Abbey, che negli states è piuttosto conosciuto dagli amanti del genere. Sono felice comunque di continuare la lettura della biografia di Everett Ruess, anche perché ci tengo a terminarla essendo molto bella ed è personalmente una grande fonte di ispirazione.

Vermont

"Dio di Illusioni" di Donna Tartt.

Sara

I'm a busy pale kiddo roaming out there in the world.